Linguine al crudo di ombrina, leccia, sarago e mazzancolla, sfilettato al coltello e marinato al lime e pepe rosa

Pubblicato il da Cucina!

Linguine al crudo di ombrina, leccia, sarago e mazzancolla, sfilettato al coltello e marinato al lime e pepe rosa
Linguine al crudo di ombrina, leccia, sarago e mazzancolla, sfilettato al coltello e marinato al lime e pepe rosa

Linguine al crudo di ombrina, leccia, sarago e mazzancolla, sfilettato al coltello e marinato al lime e pepe rosa

Il pesce deve essere ovviamente freschissimo.

Si sfiletta avendo massima cura di non lasciare spine e di non sciacquarlo con acqua di rubinetto.

Si tagliano i filetti a dadini non troppo grandi altrimenti la consistenza resta troppo "carnosa", le mazzancolle devono essere piccole e si tagliano per il lungo eliminando il budello.

Si mette tutto in una ciotola con succo di lime (o limone), cipollina fresca tagliata a velo, sale e pepe e poi in frigorifero.

A parte si taglia qualche pomodorino in 4 parti e si condisce tenendolo separato dal pesce.

Quando la pasta è al dente la si scola in una padella a fuoco spento e si aggiunge il pesce (avendo cura di scolare via prima la marinatura altrimenti si sente solo il limone) olio, pomodorini e si rimesta prima di servire.

Il pesce è marinato non più di 30 minuti e "cuoce" con il calore della pasta rilasciando acqua di mare e profumi.

L'importante è proprio non"ripassarlo" un padella.

Davide

Commenta il post